Report - Rovereto 2015

Manifestazione che conserva un fascino particolare  e conferma sempre le aspettative.

La cerimonia di apertura presso la Campana dei Caduti con la sfilata degli atleti più rappresentativi di tutte le regioni d’Italia, il giuramento degli atleti chiuso dal rintocchi di Maria Dolores, dove l’emozione chiude la gola e il silenzio assoluto osservato da atleti e genitori e che domina l’altopiano prima di terminare in uno scrosciante applauso liberatorio e festante, tutto questo è stato l’inizio del “33° Trofeo elle regioni di nuoto per squadre regionali Esordienti A” di Rovereto 2015.

Esperienza emozionante e costruttiva, per noi accompagnatori e per i nostri ragazzi che hanno potuto vivere momenti di forte agonismo  ma anche momenti di condivisione emotiva e sociale.

Sofia Morini, colpita da una antipatica e fastidiosa febbre nelle giornate di giovedì e venerdì, non è  partita  con il gruppo venerdì ma ci ha raggiunti sabato pomeriggio e onorando la sua convocazione ha nuotato con tutta l’energia che aveva in corpo. Questi sono i miracoli del gruppo e del senso di appartenenza, questa è la cultura dell’acqua

Per molti di ragazzi è stato uno momento di confronto agonistico importante dove le capacità sono state messe alla prova, ma dove soprattutto la consapevolezza della propria forza e il controllo emotivo hanno avuto una grandissima sferzata.

Thomas Valenti  ha confermato il suo valore vincendo 2 ori e un argento, di forza e con intelligenza,  confermando di essere  un atleta con un talento da coltivare e pertanto ci auguriamo di vederlo sempre più in alto.

Buona la prestazione dei due ranisti Rimondini Maria Chiara 7^ nei 100  e 200 migliorando il tempo di iscrizione,  Alessandri Giacomo, che con grinta riporta a casa una bella medaglia di bronzo nei 200 Rana e sfiora il podio nei 100 Rana.

Paga l’emozione e ne risente di conseguenza la prestazione, Martina Mecugni che partendo nei 100 farfalla e nei 100 SL nella prima serie, strappa solo un 10^ posto a farfalla e un 6^ posto a SL.

Emozionati ma combattivi Theo Scalambra,Stefano Monticelli,Sofia Camisa, Riccardo Botti, Alessia Gulminelli.

Esperienza positiva per tutti gli atleti che hanno potuto  toccare con mano una manifestazione nazionale  e respirare l’aria pesante di una sfida importante.

Il gruppo formato da ragazzi che da tempo si conoscono e si sfidano nelle varie piscina della regione, velocemente  si è trasformato in una grande squadra dove  tutti erano pronti a confortare e incoraggiare gli  amici.   

Il nostro compito è stato molto facile, guidare ragazzi educati, simpatici, empatici e pronti a combattere in acqua per difendere il proprio primato oltre a quello della loro regione, per noi è stato solo un piacere e un onore.

Soddisfatta per l’ esperienza vissuta e il risultato raggiunto, auguro ai miei colleghi di poter vivere questa  emozione nelle prossime edizioni, un grazie a tutti i ragazzi della rappresentativa e con la speranza di non aver deluso le aspettative di nessuno, auguro a tutti buone vacanze e un arrivederci a settembre.

Orestina Zazzarini  e  Yari Caveduri